Benvenuti nel portale Trigno Sinello
366-6788452

Lungo il Trigno

Questo itinerario, da percorrere preferibilmente a piedi o in mountain bike, si sviluppa lungo l'alveo del fiume Trigno sulla sponda del versante abruzzese. Si tratta di una strada sterrata, in alcuni tratti anche poco evidente, sul greto del fiume. Il percorso può avere inizio nei pressi della confluenza con il Treste, allo svincolo per Lentella, per poi risalire il Trigno per circa 12 km fin sotto l'abitato di Tufillo, in prossimità del ponte Stretta di Caprafica. Qui è possibile connettersi all'itinerario “Il sentiero Maurizio Salvatore” oppure tornare indietro lungo lo stesso tragitto dell’andata.

L’itinerario offre la possibilità di conoscere l'ambiente fluviale e soprattutto l'ampio greto: il Trigno ha carattere torrentizio e in alcuni tratti ha l'aspetto tipico di una fiumara del Sud Italia. Per questo la vegetazione ripariale e quella arboreo-arbustiva sono piuttosto ridotte, fatta eccezione per piccoli saliceti e qualche pioppo; per il resto è contraddistinta da specie erbacee e piccole camefite di ambienti aridi. Una specie tipica di quest'area, ma molto rara in Abruzzo, è la canna di Ravenna (Tripidium ravannae), una pianta alta anche qualche metro piuttosto facile da individuare.

Anche la fauna è caratteristica: tra gli uccelli si trovano il piro piro piccolo, il nibbio bruno, la sempre più rara calandrella e l'occhione, la specie più distintiva, un grosso trampoliere che nidifica proprio tra i ciottoli del greto. Lungo il Trigno inoltre non è difficile trovare orme di diversi mammiferi: oltre a quelli più comuni come il tasso, la puzzola e la volpe, si possono osservare le impronte del capriolo e, con minor frequenza, quelle del lupo. Da qualche anno si è reinsediata anche la lontra (Lutra lutra), mustelide che ha rischiato l'estinzione in Italia ma che ultimamente sta ricolonizzando diversi corsi fluviali del Centro-Sud Italia.

Il mezzo più idoneo e consigliabile per questi itinerari è senz'altro la mountain bike; per i percorsi più lunghi e che si sviluppano su strade asfaltate o sterrate può essere utilizzata anche l'auto, meglio se un piccolo fuoristrada o un crossover. Piccoli tratti, sentieri e singoli monumenti naturalistici, come boschi o emergenze geologiche, vanno percorsi a piedi, mentre quelli più ampi e per mountain bike possono essere percorsi anche a cavallo.

L'Associazione, con ente capofila il Comune di San Salvo, annovera 54 Comuni compresi nelle province di Chieti, Isernia e Campobasso, per una popolazione complessiva di 137.000 abitanti e una estensione complessiva di 1680 Kmq
SEGUICI SU
CONTACT INFO

Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno-Sinello.
Ente capofila: COMUNE DI SAN SALVO - C.F.: 92017760692
Piazza Aldo Moro - 66050 San Salvo (CH)

Email: info@trignosinello.it
PEC commercio: suaptrigno@pec.it
PEC Edilizia: suaptsedilizia@pec.it

Suap Commercio: 366-6788452
Suap Edilizia: 366-6540126
Sit : 366-6540129

Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Copyright © 2017, Trigno Sinello All Rights Reseved. P.Iva 00247720691 - Informativa sulla Privacy & Cookie Policy - AREA RISERVATA