Benvenuti nel portale Trigno Sinello
366-6788452

Tra i crinali

Si parte dallo svincolo per Dogliola lungo la Fondovalle Trigno, in località Morge Palombo. Si sale lungo la strada principale, attraversando le località Piano Giardini, Le Grotte, Fonte Murina e Crocella San Rocco, per giungere a Contrada Fonte Vecchia poco prima del centro storico di Dogliola (5,5 km). Da qui si può arrivare all'abitato di Tufillo scegliendo tra due diversi percorsi: uno più breve passa per le località Vignale, Trocchi e Colle Capotruto (circa 3 km); l'altro, più lungo, è quello consigliabile, attraversa Fonte San Ianni e località Plaminella nel territorio di Palmoli, per poi passare alla base del rilievo boscato Il Monte (692 m s.l.m.), in località Trocchi (5 km).

Da qui si può ammirare il panorama dei tre centri abitati (Dogliola, Fresagrandinaria e Lentella) visibili contemporaneamente e allineati tra loro fino alla foce del Trigno, e gettare lo sguardo fino alla cittadina di San Salvo e all'orizzonte marino. Ci troviamo alla base del Monte Farano (705 m), il rilievo più elevato della zona, particolarmente noto per i ritrovamenti archeologici di epoca italica, soprattutto le ceramiche del periodo VI-II secolo a.C. e una chiave in bronzo del IV secolo a.C. con iscrizione osca dedicata alla dea Venere (ora nel Museo archeologico di Chieti).

Dopo circa 2 km si raggiunge Tufillo, paese che si sviluppa allungato su un crinale. Quindi si scende alla Fondovalle Trigno (circa 6 km) in località Ischia attraverso un percorso costituito da ampi tornanti, passando per le località Colle Capotruto, Fonte Iaprù e Fonte Maestra, un'ampia vallata posta tra due crinali, entrambi perpendicolari al fiume: uno da Monte Fanino a Colle Amarena e Fonte di Coccio; l'altro tra l'abitato di Tufillo, Colle Caprafica e l'antico Ponte della Stretta di Caprafica sul Trigno. Qui l'alveo del fiume si restringe e tocca il punto di ampiezza minima, in quanto sul versante opposto molisano è presente un altro crinale che risale verso l'abitato di Montemitro. Per tornare al punto di partenza bisogna percorrere circa 5 km lungo la Fondovalle Trigno.

Lunghezza del percorso: circa 23,5 km

Il mezzo più idoneo e consigliabile per questi itinerari è senz'altro la mountain bike; per i percorsi più lunghi e che si sviluppano su strade asfaltate o sterrate può essere utilizzata anche l'auto, meglio se un piccolo fuoristrada o un crossover. Piccoli tratti, sentieri e singoli monumenti naturalistici, come boschi o emergenze geologiche, vanno percorsi a piedi, mentre quelli più ampi e per mountain bike possono essere percorsi anche a cavallo.

L'Associazione, con ente capofila il Comune di San Salvo, annovera 54 Comuni compresi nelle province di Chieti, Isernia e Campobasso, per una popolazione complessiva di 137.000 abitanti e una estensione complessiva di 1680 Kmq
SEGUICI SU
CONTACT INFO

Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno-Sinello.
Ente capofila: COMUNE DI SAN SALVO - C.F.: 92017760692
Piazza Aldo Moro - 66050 San Salvo (CH)

Email: info@trignosinello.it
PEC commercio: suaptrigno@pec.it
PEC Edilizia: suaptsedilizia@pec.it

Suap Commercio: 366-6788452
Suap Edilizia: 366-6540126
Sit : 366-6540129

Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Copyright © 2017, Trigno Sinello All Rights Reseved. P.Iva 00247720691 - Informativa sulla Privacy & Cookie Policy - AREA RISERVATA